giovedì 10 aprile 2008

Berlusconi e Santanchè.

28 commenti:

Carlomagno ha detto...

Giusto alla scarpa poteva aspirare.
Ma i tacchi erano per Lui o per "rialzare" l'Italia?

Anonimo ha detto...

Evviva! Ecco la soluzione: "l'Italia coi tacchi"

Lario3 ha detto...

Ah-ah-ah :-D

Grazie per il commento, CIAO!!! :-D

Anonimo ha detto...

E ben gli sta...!

ciao!

mirco

Anonimo ha detto...

E ben gli sta...!

ciao!

mirco

Crocco1830 ha detto...

ah ... ecco cosa non gli da. ;-)

Atride ha detto...

Non gli rimane che alzare i tacchi...

ciao

Anonimo ha detto...

Salve,
siamo un gruppo di studenti fuori sede che per motivi di ordine economico e logistico non potremo tornare a casa per esprimere il voto alle prossime elezioni. Parlando con altri studenti ci siamo resi conto che il nostro non è un caso isolato: dal sito del MIUR risulta che sono più di 250.000 gli studenti che studiano fuori dalla propria regione e che probabilmente si ritroveranno nelle nostre stesse difficoltà.
L'Italia è un paese strano: ai galeotti è garantita la possibilità di esprimere il voto nella prigione dove risiedono, qualora ne facciano richiesta, per gli studenti e i lavoratori fuori sede l'ordinamento non prevede nessuna garanzia. Nulla. Un vuoto. Un buco. Come se non esistessimo.
Nella maggior parte delle grandi democrazie europee (Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna, Svezia, Irlanda, Lituania, Slovacchia, Danimarca, Belgio, Finlandia) è prevista la possibilità di voto per procura o per corrispondenza per garantire a chiunque si trovi momentaneamente lontano dal suo luogo di residenza la possibilità di esprimere la preferenza elettorale.
Per sensibilizzare il futuro parlamento su questo problema abbiamo lanciato una petizione online sul sito http://www.firmiamo.it/iovotofuorisede che riporto nel seguito.
Ti saremmo grati se la firmassi e ne dessi la maggior diffusione possibile.

Grazie
Ivan

Anonimo ha detto...

gli va già bene che non lo calpesta

Comicomix ha detto...

Geniale. Questa commistione Santanchè berlusconi, giocata sul filo del rapporto amoroso (?) e dell'altezza è una delle cose migliori viste in giro negli ultimi tempi.
Davvero complimenti!

^_^

m.a. ha detto...

Mi sembrano i protagonisti di "Il diavolo veste Prada"!

Riverinflood ha detto...

Questo nano a chi lo dò,
lo darò alla donna nera
che se lo tiene per la dentiera
se lo tiene per una settimana
e poi lo butta co' tutta la bandana!

flo ha detto...

Anche la Santanchè calza Prada come Ratzinger?

KingPattume ha detto...

questo è un colpo basso :°)

Franca ha detto...

Tanto non ci arriverebbe...

OH!RIZZONTI! ha detto...

Se lo dice lei ci credo.
Peace and Love Forever!!!

Alianorah ha detto...

Una vera signora per un vero lord...

gillian56 ha detto...

la mia buonanotte ad un amico che mi fa sorridere anche quando non ce ne sarebbero proprio i motivi....a proposito della vignetta...ah se la Santachè avesse la"giusta statura" altro che tacchi a spillo....ma la statura di cui parlo io per ora non è nel dna dei politici italiani...Buonanotte Bruno :-)

Anonimo ha detto...

Dialettica da campagna elettorale italiana...
A Madrid, appartamento in zona semi centrale, 400 euro. Fondiamo nuove comunità italiane all'estero!!!

giò

Anonimo ha detto...

atride: bello il tuo commento

Rita ha detto...

Qual'è la voce onomatopeica giusta?
Crack, scronch, splatc.
Un sogno, lo so.
:-)
R.

Anonimo ha detto...

Una voce onopatopeica non giusta,un po' volgare, ma adatta al caso, sarebbe ... Prrrrrrr

Pietro_d ha detto...

il nuovo spot del viagra preso in prestito da quel dongioanni di silvio b: rialzati!!!...

zefirina ha detto...

ma come l'ha concessa a molti, poteva turarsi il naso e darla anche a lui!!!
in fondo mica le si logora
;-)

Pellescura ha detto...

Probabilmente non gliel'ha mai data
ma solamente prestata un paio di volte per un uso veloce e non impegnativo.

giadatea ha detto...

La Santanchè è originaria delle mie parti, anzi, la mia capa la conosceva bene perchè entrambi figli di concessionari, comunque il suo cognome originario poco si addiceva allo stile plastico su cui punta, chissà se come Daniela Garnero la considererebbe qualcuno.... altro spetteguless (almeno quelli si possono fare in fase preelettorale?) pur avendo divorziato dal marito continua ad usarne il nome, se queste sono le premesse, chissà i danni che riuscirà a fare alla nostra già miserella italietta....

BC. Bruno Carioli ha detto...

Carissima Giadatea, garNERO la rappresenta benino.

Edna ha detto...

Giadatea, allora sarai tra i pochi a sapere com'era all'origine, adesso farà fatica pure la madre a riconoscerla. La scucchiarona però non gliela leva nessun chirurgo, a me sa tanto di Abelarda. Il naso sempre più stretto, gli zigomi che scoppiano, bugne che si spostano, a furia di balle e volgari cazzate a lei cresce il mento, la mia ciabatta n 37 è più corta!
Riguardo a più importanti qs morali: ad una giornalista di rai1 che le sottolineava le personali e note incongruenze in rapporto alla sua sbandierata difesa della famiglia -tradizionale-, quella che piace a b16, rispondeva con naturale faccia da culo, che a volte nella vita ci sono scelte obbligate. Poverina!Immaginiamo quali. E lei, schiava di -obblighi-, vorrebbe "liberare" gli italiani?
Io comincerò a respirare un pò di dignità e libertà quando non circoleranno virus come lei.