mercoledì 9 aprile 2008

Sede operativa, Napoli.

14 commenti:

cittadini liberi, felici e vincenti ha detto...

quale camorra?, quella che prendeva gli appalti da bassolino e da tutte le amministrazioni di sinistra?, in combutta con le coop!

Presveva ha detto...

non se ne può più: meglio un business nelle mani della camorra che qualche inceneritore sperduto nell'agro.

Gianluca ha detto...

Povera Napoli

Crocco1830 ha detto...

Triste e vera realtà.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Cogli sempre nel segno Bruno e con il sarcasmo e la sagacia solite che ti contraddistinguono.

Ciao Bruno
Daniele

Edna ha detto...

Cavaliè...saglie...saglie 'ncopp a monnezza, ca sì 'o padrone d'a casa. Ah, si putisse!
Cu la lanza lu lanzasse
cu lo cuoppo lu cuppasse
d'into a lu vuzzu lu menasse
e n'copp o vesuvio lu squagliasse.
San Gennà, statte accuort e, jamme jà, fancilla stà grazia piccirilla.

Riverinflood ha detto...

Pare che Napoli abbia trovato un nuovo padrino.

Franca ha detto...

Graffiante questa!

cittadini liberi, felici e vincenti ha detto...

eh, eh,.........fanno tutti finta di niente, eppure con camorra e monnezza sei un pò scivolato su una merdina........
ah, già, dimenticavamo: è sempre colpa di berlusconi

KingPattume ha detto...

ma lui non è riciclabile!

giugioni ha detto...

Peggio della diossina,altro che mozzarelle!

Alianorah ha detto...

Tutti Re Mida a parole.

LaMile ha detto...

fantastico!!!

LaMile ha detto...

te lo dico da napoletana;-)