giovedì 10 luglio 2008

USA, bombe a grappolo più sicure.

Cluster bomb sicure ?
( robe da matti ).
Il Pentagono comunica che gli Usa costruiranno bombe a grappolo più sicure ma respingono le pressioni internazionali per mettere al bando queste micidiali armi.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

guà, gli succedesse pure alle emorroidi
ciao

klochov ha detto...

Be', ma allora se sono più sicure, che abbiamo da lamentarci???

OH!RIZZONTI! ha detto...

Ciao bruno.. sono Dado degli Oh!Rizzonti!.. ringrazio a nome del duo per averci messo in lizza per questo premio...GRAZIE!!!
E sempre in gamba con le vignette vedo....
peace and love forever
Dado degli Oh!rizzonti!

mario ha detto...

Sono più sicure nel senso che sono più sicuri di ammazzare quelli a cui sono destinati.
Proprio non ti rendi conto di quanti danni possono fare tutte quelle foto di ragazzini senza gambe o braccia alla causa della libertà nel mondo.
E poi è anche una questione di costi.Sapessi quanto si risparmia in protesi.

alfa ha detto...

A me la politica guerrigliera dell'America ha sempre fatto un po' schifo... ora ancora di più...

P.S. Solo ora mi sono resoconto che ho dimenticato di aggiungerti ai links del blog! Rimedio subito! Complimenti ancora per le vignette e il blog!

Saluti!

Lucia Cirillo ha detto...

Qualcosa di sicuro finalmente...quindi da queste tecnologie si può prendere spunto per migliorare le norme per la sicurezza sui luoghi di lavoro...hai visto mai che finalmente si smette di morire pure lì...

Rita ha detto...

Dai Bruno, non fare la verginella! Hanno inventato anche le bombe ecologiche, che uccidono l'uomo ma rispettano l'ambiente...
Che ci sarà mai di strano in un grppolo completamente esplosivo?
:))
R.

zefirina ha detto...

A ME L'UVA NON PIACE!

Anonimo ha detto...

sei sempre clamoroso stef
www.comunicazionepolitica.splinder.com

Anna ha detto...

Meno male che ci pensano loro alla nostra sicurezza. Siamo in buone mani....

Carlo ha detto...

Chicco per chiccho il grappolo bisognerebbe infilarlo in .... a chi le produce e a chi le usa.

FulviaLeopardi ha detto...

guarda, oramai le notizie ammerricane manco si commentano più ...lo fanno da sole

riccardo gavioso ha detto...

il trattato di Dublino entrerà in vigore solo tra otto anni. Quindi, considerando che le cifre ufficiali parlano di circa tremilaseicento vittime all’anno ( di cui una buona metà sono bambini attratti dai colori vivaci e dall’aspetto ludico delle bombe ), ma che in realtà gli esperti ci assicurano che questo numero vada moltiplicato per dieci, si può concludere che a Dublino, anche a voler ignorare quelle che sono già sul terreno, si sia deciso di prolungare una sinistra lotteria che avrà in palio la perdita di circa trentamila arti. Ovviamente ci sono alcuni requisiti per potervi partecipare: abitare in uno dei paesi più poveri e martoriati del mondo, Afghanistan, Albania, Bosnia-Erzegovina, Cambogia, Ciad, Eritrea, Etiopia, Iraq, Kuwait, Laos, Libano, Russia (Cecenia) Serbia e Montenegro (compreso il Kossovo), Sudan e Vietnam, ed essere contadini o bambini, meglio se entrambi, cosa che in quei paesi non è difficile che accada.

poi ci sono gli americani che non hanno firmato: anzi, visto che ormai non firmano più nulla, forse bisognerebbe insegnare a Bush a fare almeno la croce ;)

Franca ha detto...

Più sicure di funzionare?

Comicomix ha detto...

La vignetta di oggi è fantastica. E terribile.

Un abbraccio e un sorriso da quaggiù

Mister X di COmicomix

Alianorah ha detto...

Bombe sicure non è un lampante esempio di ossimoro?

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Certe volte certe affermazioni come questa del Pentagono fanno serrata concorrenza alle battute dei comici ed alle vignette più sarcastiche e taglienti come la tua.

Ma nel loro caso purtroppo, parlano seriamente...

marina ha detto...

non sono le bombe più sicure, siamo noi più sicuri che loro sono degli assassini!
marina

Anonimo ha detto...

18 commenti!