sabato 28 febbraio 2009

Palazzo Chigi ha precisato che la frase di Berlusconi detta sottovoce a Sarkozy non era "Moi je t'ai donnè la tua donna".

13 commenti:

gians ha detto...

è inutile, ha la convinzione d'essere il "padrone del vapore" :)))

stella ha detto...

Vieni a vedere come sei bello!

Spartacus Quirinus ha detto...

Se fosse vero che avrebbe detto "Sorbona" e che in camera caritatis, i francesi, non conoscendo, o conoscendo fin troppo bene il romano, abbiano tradotto "donna" al posto di "sorcona" (sono quei topi di fiume i cosidetti ratti norvegesi ... ma a Roma è anche sinonimo di qualcosa meno immonda!) hi hi hi!(senza offesa a quella bella donna che è la Bruni!)

Skeight ha detto...

Ma, donna o Sorbona che sia... ma si può interrompere uno che parla in pubblico per raccontare 'ste fregnacce?

Pietro ha detto...

e lui è uno statista...

antipolitico ha detto...

Ho preso in prestito citandoti la tua vignetta per un post ...

flo ha detto...

Ma gliele scrivono gli autori certe robe o le tira fuori dal cilindro magico all'occorrenza?!

ericablogger ha detto...

caro Bruno, anche Sarkozy ha capito male ...
siamo tutti sordi e prevenuti , francesi compresi, a quanto pare!!!
ah poverino, è proprio un Incompreso ...

Franca ha detto...

Dire e poi smentire è il suo sport quotidiano...

traccedinchiostro ha detto...

ma come si fa a spegnerlo ?

zefirina ha detto...

e pensare che gli escono così.....
senza un vero perchè

Anonimo ha detto...

è come il ministro cinese: ubriaco. Solo che non si vede...

Ermes ha detto...

ero io l'anonimo...